Quando…

Quando non c’erano i cd, figurarsi gli mp3, quando il computer era un cassone ingombrante a fosfori verdi che faceva le somme, quando la playstation era un pc con 64kB di ram, quando non avevamo il videoregistratore, quando il cellulare era solo il furgone dei cellerini, quando non c’era la pay per view, quando c’era a malapena la tv, quando oscurarono le private, quando dopo i cartoni si usciva, quando i cartoni erano belli, quando c’era la benzina normale, quando sui motorini si pedalava,  quando non c’era il tvfonino, quando si usavano i gettoni, quando un gelato costava 150 lire, quando per resto ti davano le gomme, quando c’erano le lire, quando se facevi un guaio te ce menavano sopra senza invocare l’ausilio di un sociologo, quando in tv passavano bem ,  altro che fascia protetta, quando non c’era la rete, quando c’era il 90esimo minuto, quando compravamo i vinili, quando il pallone era bianco, nero, con esagoni e pentagoni ed era di travertino con su scolpito Mikasa, quando il pallone era “di cuoio” , quando un pacchetto di marlboro e una pacchetto di minerva erano 3000 lire  (1,55 euro circa), quando non c’era il territorio, quando la tv a colori era per pochi, quando le vacanze duravano 3 mesi, quando a natale le palline erano di vetro, quando c’era big jim, quando le cassette si trinciavano, quando i vinili si rigavano, quando eravamo contro, quando c’era mastro lindo, quando cantavamo sulla reppetta, quando era buio, quando c’erano birra e pistacchi, quando faceva freddo e caldo e ancora freddo, quando ascoltavamo le acque, quando è uscito fra galdino, quando c’erano batman e robin, quando v’ho imparato a vive, quando firmavamo fgs, quando con gli zeppi del cremino compravano la carrozzella, quando le macchine erano solo numeri 126,127,128,131,500,600, quando c’era la palletta, quando c’era baltimora, quando odiavamo il pop new romantic, quando andavamo ai concerti alle 9 de mattina, quando a mezzanotte a casa, quando volavano gli schiaffi, quando le cabine del telefono erano gialle, quando dalle tasche uscivano i bruscolini, quando i jeans ce li strappavamo da soli a nostro rischio e pericolo, quando c’era alan ford, quando eravamo brutti, quando ci vestivano, quando esistevano le diapositive, quando per vedere le foto aspettavi 15 giorni sperando che fossero venute…

Annunci

21 comments so far

  1. Francy on

    FANTASTICO! sono tornata indietro di 20 anni e non era ancora abbastanza! nel mio piccolo aggiungerei : “quando ero serena e non avevo motivo di notarlo”
    Grazie Fra’.
    Fra’

  2. Federica on

    Vuol dire che siamo o stiamo diventando vecchi?
    😦
    Quando penso a queste cose sento dentro di me un odore di anni ’80 che ho ben presente nonostante sia passato tanto tempo…

  3. Francesco on

    ovviamente se volete potete pure continuare 😉

  4. fabrizio on

    …mi stanno arrivando in testa tanti di quei quando,oltre agli epici da te citati,che farei tardi al lavoro…però la spensierastezza,che mi è giunta improvvisamente, si fa voler bene…e mi fa stare bene…
    grazie Reg…

    p.s. quando Vasco ha abitato a Torpignattara.

  5. *ile on

    Uhm.. molte di queste cose sono un po’troppo datate per me, però altre sì, c’ero anch’io
    quando la playstation era un pc con 64kB di ram,
    quando non avevamo il videoregistratore,
    quando i cartoni erano belli,
    quando si usavano i gettoni,
    quando c’erano le lire,
    quando c’era big jim,
    quando le cassette si trinciavano,
    quando c’erano batman e robin,
    quando le macchine erano solo numeri
    quando eravamo brutti,
    quando ci vestivano,
    quando per vedere le foto aspettavi 15 giorni sperando che fossero venute…

    ecco, tutto questo sì.

    (ma cos’è che vuol dire “quando firmavamo fgs”?)

  6. Francesco on

    ehehehe quella è per pochi ile…il post è un po’ generazionale e un po’ “privato”… ma è una cosa simpatica non preoccuparti 🙂

  7. angie7 on

    quando impazzivamo per gli zompi sui materassi
    quando si guardava “Domenica in”
    quando la domenica era chiesa e parenti
    quando si andava a giocare ai giardinetti
    quando a scuola raccontavi l’ultima puntata di Mila e Shiro
    quando non perdevi una puntata di “quando si ama”, “beautiful” e infine “santa barbara” su RAI2
    quando andare al cinema era una rarità
    quando sognavi l’America davvero
    quando avevi il coprifuoco pure il pomeriggio
    quando gli autobus erano verdi
    quando firmai una cambiale per comprare il Game Gear! (a 10 anni mi ero messa da parte i soldi per mesi per arrivare alle 245.000 lire e quando lo comprai mi sentivo la regina del mondo..)
    quando ti innamoravi follemente per chiunque
    quando attaccavi poster in camera
    mi viene da piangere..

  8. Roberto on

    …quando le tredicenni, non avevano la quarta…
    …quando non si truccavano e sopratutto…
    …avevano i baffi e i brufoli…

  9. Francesco on

    i poster :°) m’ero scordato i poster….

  10. Federica on

    Tredicenni con baffi e brufoli??Ommioddio!
    (Comunque se guardi bene ce ne sono ancora!!)
    🙂

    Continuo

    quando c’era “Il pranzo è servito”
    quando alle 14.30 si guardava “Dee Jay Television”
    quando comprai la mia prima cassetta
    quando si scriveva sul diario segreto
    quando si facevano gli album delle figurine
    quando c’erano gli Europe, i Duran Duran e gli Spandau Ballet
    quando in giro si vedevano i paninari e le spillette con lo “smile”
    quando la domenica si compravano le pastarelle
    quando la sigla di “90° minuto” faceva Taaaarattattarattà e c’era Paolo Valente
    quando ogni anno, nel periodo di Natale, pubblicavano “Bimbo Mix”
    quando si comprava “Cioè” e lo si leggeva di nascosto dai genitori
    quando, una volta finiti i compiti, si correva a giocare
    quando si inventavano delle storie fantastiche
    quando si dicevano le bugie ingenuamente
    quando si prendevano gli sganassoni
    quando un giorno ci piaceva un ragazzino e il giorno dopo un altro
    quando si scrivevano le letterine d’amore e le dediche sul diario

    Mi fermo…quanta leggerezza!

  11. fabrizio on

    quando…il proletariato era una fede.
    quando…a me le guardie me fanno ‘na…
    quando…prendevo tre materie
    quando…i litfiba erano piero ghigo gianni antonio ringo
    quando…lu basilicu meu era meju de lu basilicu teu
    quando…facciabrutta non trovava le johnny williams
    quando…i miei amici vincevano il torneo estivo tutti gli anni
    quando…ho scoperto i led zeppelin e per qualcuno era il suo quando
    quando…una curva costava 7000 lire
    quando…bomber fiorini mi fece piangere di gioia
    quando…amerigo guardava fuori dalla finestra
    quando…fortunata faceva la sfoglia
    quando…angelina l’andavamo a trovare
    quando…alla ragazza che ti piaceva non riuscivi neanche a dire ciao
    quando…è morto berlinguer
    quando…è morto freddy mercury
    quando…e morto kurt cobain
    quando…er sandrino si è sposato
    quando…a michela gli abbiamo scritto tre serenate
    quando…maradona calciava le punizioni
    quando…i biglietti dei concerti non erano come quelli del treno
    quando…c’era sandra milo
    quando…ci fu ciro ciro cirooooo!!!!!!
    quando…dicevano che vasco era una nullità
    quando…ho visto radiofreccia
    quando…ho cantato indifference dei pearl jam al borgo
    quando…ho fumato la prima sigaretta di nascosto
    quando…quando le camel erano piu buone
    quando…gli u2 mi incendiarono il cuore
    quando…i telefilm non erano solo i laboratori della scientifica
    quando…c’erano i fumetti-tti-in tv-uu
    quando …ho dato il mio primo bacio
    quando…corrispose ad una dentata
    quando…non facevo il biglietto sui mezzi
    quando…mi toccava scappare
    quando…qualche sganassone mi ha fatto bene
    quando …qualche d’un altro mi ha fatto male
    quando …ho scritto il mio primo testo e l’ho cantato al campo scuola
    quando…esci di qui blasfemo
    quando…kim basinger me la sognavo
    quando…QUALCUNO MI FERMERA’

    p.s. potrebbe continuare…

  12. Francesco on

    quando c’era il jolly invicta, quando i numeri del flipper giravano, quando sui banchi c’era ancora il buco del calamaio, quando la maestra era una sola, quando i biscotti stavano in uno scatolone, quando la bicicletta non aveva i freni, quando le ginocchia erano sbucciate, quando le superga ti uccidevano, quando la palla pazza srtrumpallazzava, quando c’erano gli snorky, quando eravamo tutti snorky, quando il Pinelli scivolava, quando andavamo in gita , quando ci si litigava i posti dietro sull’autobus, quando ci si litigava il posto davanti in macchina, quando in macchina eravamo 9, quando l’inter vinse un derby 1-0 e segnò Minaudo (!!), quando avevo il gesso, quando le lavagne erano nere, quando usavamo la coccoina, quando ci levavamo la “pelle” di vinavil, quando facevamo i razzetti coi cerini….

  13. Francy on

    La pelle di Vinavil!! Gli Snorky!! Cioé!!!! oddio sono commossa!! Ma come ci sono arrivata a quest’eta’? Sniff, sniff..

  14. Serena on

    Quando…con mamma ballavo e cantavo in salotto
    quando…mi accompagnavano ancora a scuola
    quando…”non portare lo zaino su una spalla sola, che ti fa male alla schiena”
    quando…sull’autobus c’era ancora il posto per il venditore di biglietti
    quando…facevo colazione con i biscotti di nonna papera (che fine hanno fatto, porca miseria!!!)
    quando…per la Comunione nonno mi ha regalato un computer Amstrad e le scritte sullo schermo apparivano verdi fosforescenti
    quando…mi hanno svelato che Babbo Natale e la Befana non esistono
    quando…le vacanze estive duravano una vita
    quando…nelle patatine si trovavano le manine di gomma appiccicose
    quando…si guardava tutti Beverly Hills
    quando…si faceva la fila al giornalaio per comprare le figurine
    quando…ho creduto di innamorarmi per la prima volta
    quando…poi mi sono innamorata per davvero
    quando…ho dato il mio primo bacio ed è stato anche meglio di come lo avevo sempre sognato
    quando…sono andata al mio primo concerto, quello dei Take That
    quando…ci intossicavamo con il Cristal Ball e compravamo le buste sorpresa dal giornalaio
    quando…guardavo il Mago Pancione, la Signora Minù, Bia
    quando… mi fomentavo con Mila e Shiro e mi fustigavo con Pollyanna e “Anna dai capelli rossi va…vola e va come una rondine…però un nido non ce l’ha…non ha una mamma nè un papà…”
    quando…collezionavo puffi, paciocchini ed exogini
    quando…speravamo che al gioco della bottiglia uscisse bacio
    quando…il diario scolastico a fine anno era alto come la Divina Commedia
    quando…Luis Miguel e Nick Kamen erano delle star
    quando…i telefoni pubblici andavano ancora a gettoni
    quando…si beveva il Billy Billy e si ciancicavano Big babol
    quando…c’era il Calippo all’arancia, il gelato Pantera Rosa, il Piedone e il Cooky Snak, le patatine I love you, e il Soldino del Mulino Bianco
    quando…nelle merendine del Mulino Bianco si trovavano ancora delle sorprese decenti
    quando…il bimbo della Kinder non aveva una faccia di plastica come quello di adesso
    quando…andava il borsello da uomo e le donne portavano le spalline sotto la giacca
    quando…c’erano i Till Fly da mettere sotto le ascelle per non macchiare le camicie
    quando…hanno girato la pubblicità del pennello Cinghiale (circa 150 anni fa…)
    quando…”vorrei cantare insieme a te, in magica armonia, auguri Coca Cola…
    quando…ho pianto per la prima volta per amore
    quando…ho preso l’aereo per la prima volta per andare in gita scolastica in Grecia
    quando…ho cantato per la prima volta davanti a un pubblico
    quando……………….

  15. Francesco on

    quando c’era il piccolo mugnaio bianco, quando dove c’è barilla c’è casa, quando c’era l’intervallo, quando la televisione cominciava i programmi a mezzogiorno, quando c’era il dentifricio paperino’s, quando per aver una biglia dovevi superare un percorso con le buche, quando giocavamo a campana, quando si faceva la pista sulla spiaggia col sedere, quando in fondo al cono c’era una gomma, quando c’erano i mottini, quando suonava la ricreazione, quando guardavamo nello zaino mentre chiamavano all’interrogazione, quando c’erano gli orsetti del cuore, quando portavamo le makeup, quando spararono al papa, quando ho incontrato pertini, quando alfredino non ce l’ha fatta, quando ti portavano la spremuta a letto con la febbre, quando ti asciugavano i capelli, quanno “crespo è ito ar medrano”, quando c’era la cuccarini, quando portavamo le kickers, quando i visitors si mangiavano i topi…

  16. fabrizio on

    quando…c’era saturnino farandula
    quando…mariolina cannuli signorina buonasera mi terrorizzava
    quando…natale si passava tutti insieme
    quando…c’era il subbuteo
    quando…il prato dell’eur era il mio stadio olimpico
    quando…la mia stanza era il paese delle meraviglie
    quando…la mia stanza era una gabbia
    quando…accendemmo lo stereo
    quando…te do platinì damme garella bertoneri e lo scudo del genoa
    quando…andavamo ai tre pali
    quando…c’era italo er porchettaro
    quando…papà mazza che salvia sai le magnate
    quando…è morto il padre di rollo
    quando…patrizio cantava guccini e i queen con la stessa afonia
    quando…andiamo a mietere il grano
    quando…c’era il cine due allori al posto del bingo
    quando…a via della marranella me la facevo sotto
    quando…è morto moro
    quando…è morto paparelli
    quando…un giorno partiì e mi imbarcai su un cargo battente
    bandiera liberiana
    quando…chi tace acconsente,no,chi tace sta zitto
    quando…davo la schicchera alla biglia di moser
    quando…facevo schizzare i tappi della peroni
    quando…amanda lear è un uomo o una donna?
    quando…1-0 di canio
    quando…emilio fede chiamava pasolini maestro
    quando…moana erano 30 minuti di applausi
    quando…c’erano le tiglio
    quando…gli scarpini erano i barbagrigia
    quando…c’era la tolfa
    quando…il serpentone e il cubo magico
    quando…col flauto si suonava il tema della barilla
    quando…mickael jackson era nero
    quando…scusa ameri scusa ameri
    quando…famme fumà pesante
    quando…vedemmo liga a nerola con altre 1000 persone
    quando…allappaaaa!paneeee!
    quando…lo zucchetto era ciesse piumini
    quando…il piumino era ciesse o monclair o gigirizzi o dolomite
    quando…le clark’s e le timberland
    quando…i calzini di spugna
    quando…c’erano i tozzi
    quando…seduto a guardare mentre il sole va giù

    p.s.aiuto potrebbe ancora continuare…

  17. Serena on

    Credo di fare cosa gradita suggerendovi il sito:

    http://www.dimenticatoio.it

    Se non lo conoscete ancora, lo troverete interessante, per un tuffo nel passato. Come erano belli gli spot e c’è anche la sigla del Telegattone: miao-oh!

  18. Francesco on

    Quando….quando ho iniziato a scrivere questo post avevo in mente poche immagini….ma più scrivo e più ne ricordo…alcune cose non le ho messe volutamente, perché sapevo che le avrebbe messe qualcun altro…vuol dire che i segni che hanno lasciato sono gli stessi…quando non sapete che fare continuate pure a riempire questa pagina di quando…
    Grazie
    quando portavamo il grembiule blu e il fiocco bianco, quando usavamo i pennarelli, quando ci lavavano i capelli con l’aceto, quando andavo “alle galline”, quando facevo il chirichetto, quando qualcuno aveva i piedi “trufolati”, quando uno era piquet,uno era arnoux e uno villeneuve, quando uno comprava una gomma e tornava col pallone, quando divenni reggy, quando la tyrrel aveva 6 ruote, quando c’erano i micronauti e quello col pallone ce li aveva tutti, quando c’era il martello, quando l’organo bontempi, quando giocavamo con il simon, quando c’erano i “chiodini” e le lettere magnetiche, quando c’erano Barbapapà, Barbamamma, Barballegra, Barbabarba, Barbottina…. quando c’erano i wuzzles Apilone, Farforsa, Focalce….quando ho visto ET al cinema, quando c’era “il cubo”, quando giocavamo a tombola….

  19. angie7 on

    quando c’era la fobia dei pidocchi alle elementari
    quando “daye regà se okkupa!” ci faceva sentire ribelli
    quando di notte soffocavi il pianto nel cuscino al pensiero che i tuoi Vecchi un giorno..
    quando con estremo coraggio dicevi la tua all’assemblea degli studenti
    quando avevi un quaderno solo per scrivere gli sfonnoni dei prof.
    quando teggare sui muri significava sfidare il sistema
    quando passavi pomeriggi freddi in comitiva a parlare di niente..
    quando prendevi lezione di chitarra,canto,batteria,danza, avevi il ragazzo, avevi gli amici,”carcola 3000 impicci!”..e la mattina a scuola studiavi 5 minuti prima della lezione
    quando “Prof, mi giustifico!”
    quando un cd faceva da colonna sonora alla tua vita per mesi
    quando a fine anno ti esibivi al concerto di scuola e quasi firmavi gli autografi
    quando a scuola il bar di Marcello era davvero zozzo
    quando facevi sega per andare al laghetto dell’Eur
    quando uscire il sabato pomeriggio era la tua meta
    quando un professore lo stimavi davvero ma non riuscivi a esprimerlo
    quando avevi gli attacchi di panico o i momenti di depressione
    quando avere lo strappo in motorino ti faceva sentire “malandrino”
    quando odiavi la scuola e ora la ami…

  20. angie7 on

    quando potresti fare il detective e perdi tempo a fare l’ingegnere!!………………………….

  21. giuggia on

    quando ti diperavi per l’interrogazione del giorno dopo, quando fingevi di essere malato per non andare a scuola, quando giocavi sull’albero “alla casa”, quando impastavi terra e acqua, quando giocavi con secchiello e paletta, quando “mamma posso uscire?”, quando “papà mi compri lo scooter?” , quando era la domenica dalla nonna poi con le amiche un giro “sullo stradone”, quando a carnevale eri barbie, quando le tue tre barbie erano come mille , quando ti chiudevi in stanza a piangere, quando immaginavi il tuo primo amore, quando avevi la varicella, quando la mamma ti metteva un panno bagnato sulla fronte, quando restava accanto al tuo letto la notte, quando la nonna…era più alta di te, quando il mondo era gigante, quando l’asilo era difronte casa e non c’erano metropolitane, quando la mattina dalla finestra vedevi campi e trulli, quando il primo pensiero al mattino erano i giochi da inventare, quando compravi le figurine di geogie, quando era ora di pranzo e si era 4 attorno ad un tavolo, quando ti sgridavano, quando registravi tutti i live dei take that, quando andavi ai concerti di nek, quando pedinavi il moro, quando ” ci facciamo una vasca?” , quando una casa ce l’avevi davvero, quando era “questo è il ballo del qua qua”, quando era “cip cip di nonna!”, quando “sono andata nell’acqua alta con zio…c’erano le meduseee!!!” quando hai messo in moto per la prima volta la macchina” quando hai portato la 126 con 4 amiche in giro…quando a scuola andavi a piedi, quando l’agenda era la smemoranda, quando ballavi col tutù e scarpette rosa, quando arrossivi per un complimento, quando a maggio facevi i fioretti e andavi in chiesa, quando era catechismo , quando era il primo capodanno con gli amici, quando …quando…mamma mia quanti ricordi ing…bellissimo post!
    gx


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: