Abusare

Ieri sentivo della notizia atroce sui bambini di Rignano Flaminio, ascoltare il racconto di quelle vicende aberranti mi ha provocato un senso di malessere, un misto di orrore, schifo, rabbia e pena che non si può definire con una sola parola; nel frattempo compariva sullo schermo una leggiadra giornalista, una di quelle che hanno da dire sempre qualcosa su tutto, e mentre fa il suo pistolotto moraleggiante e banale se ne esce con l’espressione “i bambini abusati”… sentendo queste parole mi è salito il veleno. Perché un giornalista deve deturpare la lingua italiana? Abusare è un verbo intransitivo, non si può ‘abusare qualcuno’, ma si può ‘abusare di qualcuno’. La rabbia che mi è salita non derivava ovviamente  dalla questione linguistica, ma dal fatto che un giornalista che deturpa la sua lingua, ne abusa, le fa una violenza, non ha diritto di fare la morale a una maestra che abusa dei suoi bambini. Se un giornalista può fare scempio dell’italiano, una maestra può fare scempio dei suoi bambini, un medico uccidere i suoi pazienti e un ingegnere progettare un ponte in modo che cada. Il parallelismo è volutamente forzato, ma non si può combattere lo schifo  con la mediocrità e l’approssimazione, non si può educare senza l’esempio, non si può pretendere che la società sia migliore se si trasmettono messaggi deteriori. Per migliorare il mondo, bisogna partire da se stessi…

Annunci

4 comments so far

  1. Spora on

    Be’. Spinto ma coerente. Infatti la giornalista secondo me fa come la maggior parte dei carrieristi: italianizzare l’inglese (in questo caso, poi, male; e non parlo di tutte le parole americane di origine latina che vengo ari-italianizzate…lasciamo perdere, va)
    Non sapevo della storia. Brutta storia.

  2. lunaneralilith on

    lo schifo non si manifesta soltanto nella scarsa conoscenza della suddetta “professionista”, quanto sul fatto che ha trattato l’argomento con la stessa sensibilità con cui si può parlare dell’attentato al piccolo cucciolo di orso nato nello zoo di un qualsiasi paese. in fondo ci stanno formattando, riducendoci a esseri dall’attenzione limitata e dalla lacrima pronta in 30 secondi. il tempo di aspettare lo stacco pubblicitario. la morbosa curiosità più che la vera mestizia ci guida ormai. e questo è un dato di fatto. bel blog. davvero.
    ciauz

  3. Abusi abusivi « Il Principio e La Fine on

    […] by Francesco in Aforismi e Citazioni, Pensieri Sparsi, Varie ed Eventuali. trackback Non vorrei ripetermi ma il verbo abusare in italiano è […]

  4. Andreuskas on

    privet 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: