Pensieri in libertà

Dopo una settimana l’arcano non è ancora sciolto, rimarremo col dubbio temo, vorrei rassicurarvi sul fatto che ho comunque dormito in questi giorni, sono pazzo sì ma non fino a questo punto…l’operazione scatole non è ancora conclusa, per ora ho solo selezionato cosa tenere e cosa buttare e la cosa mi ha provocato qualche problema data la mia incapacità a staccarmi dagli oggetti anche più insulsi, durante la selezione mi sono tornati in mano un sacco di pezzi di carta che mi hanno ricordato che ho una laurea in ingegneria e che per averla ho riempito pagine e pagine di simboli incomprensibili a buona parte dell’umanità, ma indispensabili per superare gli esami. A guardarle col senno di poi le cose sembrano meno faticose di quello che erano, mi è venuto un po’ di rimpianto per quei giorni lì, faticosi ma gratificanti e li cambierei con questi giorni qui, molto meno faticosi, ma molto meno gratificanti e pensare che all’epoca pagavo io per farmi maltrattare….sarò masochista? In questo turbinio di ricordi e pensieri mi è venuta in mente una domanda sulla carbonara, io la faccio solo coi rossi, considerando un rosso ogni due persone e senza ripassarla in pentola, che l’uovo altrimenti si cuoce…sono abbastanza convinto della mia scelta…voi che ne dite? Forse è la parete gialla che mi ispira pensieri sulla carbonara…intanto continua il mio lavoro di osservatore, no non mi hanno assunto all’ONU, semplicemente da un po’ di tempo guardo il mondo con occhio distaccato, un po’ come Gianni Togni, che guardava il mondo da un oblò, per capire che posto ho io  e che posto mi piacerebbe avere, non ho ancora una risposta purtroppo…mi spaventa un po’ il fatto che mi senta sempre più estraneo…

Annunci

4 comments so far

  1. paolo on

    … che dirti Francè, è una domanda esistenziale che mi pongo a tratti, e a causa di una affinità intellettuale e culturale (relativa ai nostri simili contesti natii ed evolutivi), mi sento di spingermi un pò oltre: consideravo Leopardi che ha trovato i suoi luoghi dell’io sull’ermo colle, o Emily Dickinson che li ha trovati nella volontaria reclusione, ovvero coloro che hanno vissuto tra le genti… sono convinto che la ricerca va condotta dentro noi stessi, instancabilmente ma anche con occhio lineare e semplice, altrimenti si cerca con la nebbia davanti agli occhi! Cosa ne pensi di Fabio Volo? Scrisse un libro qualche tempo fa intitolato “il mio posto nel mondo”, a mio parere interessante.
    A presto!

  2. Francesco on

    il fatto di essere affine a fabio volo un po’ mi preoccupa 😉

  3. giuggizu on

    non l’ho letto…dovrei?
    gx

  4. paolo on

    checchè né possa dire Francesco, fossi in te lo leggerei…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: