Cedimenti

…e arriva quella volta che senti un bisogno quasi fisico di pulizia, vorresti strappare via la tua pelle, per grattare il prurito che c’è sotto, emerge fortissimo il bisogno di lavare via la stanchezza, la sporcizia che il mondo ti versa addosso ogni giorno e di cui la pelle piano piano si è impregnata, è desiderio di freschezza. Non è dentro. Non è fuori. E’ un livello impercettibile appena sotto l’epidermide, è tra il derma e i muscoli che si annida quello strato impermeabile, che non si lascia attraversare…non c’è nulla apparentemente che possa squarciare il velo sedimentato, stratificato, coltivato ed accudito, scaglia dopo scaglia, lucidato, orgoglioso, giorno dopo giorno, solo minimamente scalfito, da impercettibili incrinature…

Annunci

9 comments so far

  1. yersinia on

    mi sentivo così lunedì mentre salivo i 3 piani per arrivare a casa….stanca morta, voglia di acqua calda che scivolasse sul corpo e si portasse via tutto…..sono entrata in casa,tutto buio, qualche candela in giro, musica soft, e la vasca piena di acqua calda e un fidanzatino dentro……come un desiderio avverato!!!

  2. Celeste on

    …si chiama SKIFO quella patina che senti tra la tua pelle ed il tessuto muscolare…
    Lo SKIFO è causato dalla superficialità interessata dei media che scelgono di propinarci “merda x mostarda” solo per attenuare i disagi quotidiani della gente comune!!! E tu…come tnt altri…ne sei stanco…

  3. Francesco on

    x yersinia: io non ho potuto far altro che fare una lunga doccia bollente..
    x celste: vero si chiama schifo ma non solo, quello strato non viene solo da fuori, viene anche un po’ da dentro, forse per reazione allo schifo o forse no..

  4. Francy on

    Cazzo, e fattela sta doccia..:-)

  5. scheggia on

    la tensione…si può lavare via con i massaggi…

  6. yersinia on

    fra, mi spiace se non hai la vasca….
    ho vissuto 6 anni senza ed è proprio ‘na brutta cosa

  7. Francesco on

    x francy : 😉
    x scheggia : vero… averci chi te li fa…
    x yersinia : la vasca ce l’ho e anche con l’idromassaggio, quando dico “non ho potuto far altro” (che per un refuso era diventato ‘non potto’) non mi riferivo allamancanza di una vasca…

  8. rossana on

    Fuori la doccia, dentro il silenzio.

  9. yersinia on

    ah…ups….sono un po’ lentona…

    ….mi dispiace…

    dai, che la potta a volte arriva all’improvviso!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: