Alfa Omega

Questa mattina ero in giro, c’era un bel sole e un’aria fredda e limpida, ho deciso di andare a trovare i miei nonni. Non posso più conversare con loro , posso solo stare in silenzio ed ascoltarli, quello che hanno da dirmi viene da dentro: dal cuore, dal cervello, dall’anima, dal fegato forse, come pensavano i greci. I miei nonni ora vivono in un paese silenzioso, che quando lo attraverso, camminando lentamente e osservando, vedo le facce, leggo i nomi, incontro le persone che mi riportano indietro nel tempo, a quando ero bambino…sono quasi tutti lì ormai,le loro case sono tutte sulla strada, e tutti guardano sulla strada come allora guardavano sul vicolo, come allora mi permettono di entrare , senza alcun motivo, solo per il gusto di andare a trovare…e ti offrivano un biscotto, c’erano chiavi sulle porte, nessuna porta era chiusa, si poteva andare a salutare, senza invito così…due parole e poi tornare da dove si era venuti…a volte ti chiamavano, per farti vedere i gattini appena nati, o “comandarti” e così rimediavi qualcosa, sorridevano, a volte ti sgridavano, potevano farlo era normale allora….ora sono lì, quasi tutti, e guardando i volti, leggendo i nomi, ti senti a casa, ti senti nel tuo mondo e senti la loro protezione, quella che c’era allora e che ti trasmettono ancora oggi…e poi ad un tratto noti qualcosa che stona, nello stesso paese silenzioso, in una parte più recente, hanno eretto delle costruzioni, sembrano piccole case, ognuna isolata, ognuna chiusa in se stessa , con un nome scritto fuori ed uno sbarramento, una porta, un cancello e non si può entrare, è un luogo privato, chiuso agli estranei, non si può far visita a chi lo abita, è un’ostentazione di potere, un universo chiuso, in competizione con l’universo vicino, un segno della modernità e allora per fuggire da questo mondo di nemici, dall’egoismo ostentato anche quando ormai non ha più senso, mi rifugio nella parte più antica, quella delle persone dimenticate da tutti , dove piccole croci in ferro, anonime, che spuntano dal prato, restituiscono tutta la loro umanità e a me dànno serenità…

Annunci

6 comments so far

  1. yersinia on

    io vengo da un paese dove è ancora normale far capolino in casa di un amico senza avvisare, dov’è normale accogliere quell’amico che spunta all’improvviso. ce l’ho nel sangue…
    e poi mi sono trasferita….in centro italia, all’inizio ero io ad andare dalle mie amiche senza avvisare….poi col tempo l’ho inculcato anche a loro
    molti sapevano che la mia casa era aperta!
    ora mi son di nuovo trasferita…mi ci è voluto 1 anno e innumerevoli inviti per avere 2 compagne di classe a bere un the…
    mi ci vorrà un bel po ad abituarmi a questa gente fredda…

  2. rossana on

    Era così a casa dei miei…prima di diventare grande e andare in altre case. Di quella casa non rimane che la memoria…E in questa, lo confesso, le visite a sorpresa mi mettono ansia. Non ho radici qui…niente radici, niente croci, niente porte aperte…

  3. TAT on

    Non è una questione di nord o sud Italia, le porte aperte esistono ancora x gli amici ed i conoscenti… ma solo x chi ha fiducia nelle persone.

  4. Francesco on

    x yersinia: io sono cresciuto in un posto così e ci vivo ancora, ma anche qui quel senso di comunità si è perso
    x rossana: in effetti le radici fanno la differenza quel tipo di comunità comunità è fondata sulla conoscenza e sull’appartenenza…
    x tat: quel mondo era ancora più particolare, non si tratta di amici o conoscenti, è vero c’entra la fiducia, ma era proprio un altro mondo forse solo chi l’ha vissuto può capirlo fino in fondo…la fiducia va conquistata e troppe volte oggi viene tradita…forse per quello tante, troppe porte oggi si chiudono…

  5. Celeste on

    …mah! Sarà sicuramente come dici tu… Xò, nonostante le disillusioni, la mia rimane ancora aperta…

  6. Xy on

    Mi manca tanto 1 messaggio che m ha illuminato d immenso… la giornata! Buonanotte… 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: