D’aria e luce

Cammino in un quadrato bianco, la luce riflessa dalle pareti mi acceca, non riesco a sollevare lo sguardo, sopra di me il cielo è di un azzurro limpido, l’aria è tersa. Cammino avanti e indietro tra volute di fumo violetto, nervosamente aspetto. L’effetto claustrofobico di 4 pareti accecanti e un soffitto blu irraggiungibile. Solo una porta mi separa dall’ombra, rilassante per lo sguardo ma che ottenebra la mente. E il cuore.

Annunci

2 comments so far

  1. rossana on

    Wow! poesia…pura poesia metafisica..

  2. scheggia on

    aaahòòò la smetti de drogatte?! ;o))))P


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: