Ti Ricordi? Ti Ricordi?

Shh…Silenzio! Allora ci siamo? Presidente, inizio a dettare le tracce…A-per-te vir-go-let-te: O-gni in-di-vi -duo porta con se’….

Correva l’anno 1993, dopo aver autoestratto il mio cognome come primo a sostenere l’orale, ascoltavo dalla prima fila la dettatura delle tracce del tema. Allora si chiamava ancora maturità e le tracce te le dettavano, non erano corredate di documenti, ne’ di immagini, solo qualche citazione all’interno del testo, un dizionario di italiano (il mitico Devoto Oli nel mio caso), una penna pilot a punta fine, e il visconte Alexis de Tocqueville che ti parlava di uguaglianza, lui monarchico redento dopo un viaggio negli USA, patria dell’autoderminazione dell’individuo. Insieme a lui che andava in America, c’erano Pavese e Vittorini che tornavano a casa, insieme a tutti i loro colleghi del ‘900, di cui però mediamente si ignorava non solo il ritorno, ma anche la partenza poiché lo svolgimento dei programmi era in perenne ritardo. E poi il regime totalitario che parte da Weimar ed arriva all’olocausto, massificazione, odio razziale “…ne delinei il candidato origini e sviluppi storico-politici…”. Infine il mio tema, il tema di indirizzo , la concezione del lavoro nel mondo classico, “la contvapposizione tva ozzium e negozzium” avrebbe detto qualcuno. Allora ognuno faceva appello alle proprie conoscenze, alla propria fantasia, alla propria faccia tosta, guardava il foglio bianco e cominciava a scrivere per riempire una, due, tre, millemila colonne di foglio protocollo piegato in due…chissà se si usa ancora così…Due giorni prima nel ’93 era il 22 giugno e al Flaminio eravamo in 45mila a cantare Siamo solo noi…

Vi lascio un link interessante se avete fatto gli esami tra l’85 e il ’96 ci trovate anche i ‘vostri’ temi .

E per finire la citazione completa di Tocqueville ovviamente…“Ogni individuo porta con se’, dalla nascita, un diritto uguale ed intangibile a vivere indipendentemente dai suoi simili in tutto ciò che lo riguarda personalmente ed a regolare da se’ il proprio destino” A. de Tocqueville

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: