Wishful thinking

La parola di oggi è in realtà un’espressione in lingua inglese che tradurrei con “illudersi”. Wishful thinking indica un modo di pensare basato non sull’esperienza e sull’analisi oggettiva dei fatti, ma sui propri desideri: siccome a me piacerebbe che fosse così piego la realtà  a questo mio desiderio. A volte questo modo di pensare può aiutare, perché sgombera il campo dalla negatività  e lascia spazio solo alla visione positiva, a lungo termine però si finisce per perdere la percezione della realtà e soprattutto si rischia un brusco risveglio quando ci si accorge che quello che si pensava vero non lo è.

PS per i lettori più attenti questo post è frutto di riflessioni lavorative, non personali 🙂

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: