Risvegli

Giovedì mattina ore 7. La macchina è fredda, i vetri appannati come i tuoi riflessi, il caffè non è mai abbastanza. Chiave, cintura, telefono, si va. Procedi lentamente per far scaldare il motore, non hai alcuna fretta di andare dove devi andare, anche se l’orologio direbbe il contrario. Come ogni mattina percorri i primi metri lentamente, finché la visibilità non diventa ottimale. Solo a quel punto sei pronto ad accelerare, solo in quel momento stai per spingere il bottone che potrebbe cambiarti la giornata, in meglio, o in peggio.

Lo premi.

Il giro inconfondibile di chitarra parte proprio in quel momento, la mano si sposta veloce sulla manopola per alzare il volume. Un suono proveniente direttamente dal 1970 spinge la tua testa in avanti, e poi indietro, impossibile resistere alla forza della musica. La voce graffiante del Re lucertola ti invita a tenere gli occhi sulla strada e le mani ben salde sul volante. La giornata è cambiata.

I woke up this morning, and I got myself a beer
The future’s uncertain, and the end is always near

“Roadhouse Blues” , The Doors – 1970

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: