L’inutile realtà

Non so se voglio partecipare a questo mondo. Sostando tra la gente sento un senso di disagio, mi sento profondamente lontano,  li guardo e sono estranei; imprigionati in una realtà autocostruita che non sanno smontare, che non vogliono smontare, che coltivano come si coltiva una pianta, che accarezzano e cullano  perché non vogliono perderla. Imprigionati in una realtà che non serve a niente. In questi momenti sono pervaso da una profonda tristezza, un nodo in gola, una terribile e tristissima consapevolezza che non si può scacciare.

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: